I ventuno rimpianti che si hanno sul letto di morte

Alcuni di questi sembrano fin troppo familiari … Abbiamo tutti sentito il vecchio detto che “Le persone sul loro letto di morte non dicono: ‘Vorrei avere passato più tempo al lavoro …'” Più spesso, i rimpianti della gente riguardano davvero “quello che ho fatto e quello che non ho fatto”.

Un prete spagnolo, padre Nelson , ha elencato il tipo di rimpianti che spesso ha ascoltato mentre accompagnava i moribondi verso il loro ultimo viaggio, eccoli, li mettiamo qui e che siano da monito per tutti, poiché siamo convinti che ci sia sempre tempo per recuperare, ma invece il tempo scorre inesorabile e lascia solo rimpianti se nella vita abbiamo sempre rimandato a domani. Questi rimpianti ci sembrano fin troppo familiari, e la lista sembra meritevole di essere tenuta sotto i nostri occhi, per il bene delle nostre anime, dei nostri cuori e delle nostre menti! Potremmo persino usare questa lista come un esame di coscienza, o per aiutarci a pregare per la grazia di vivere in un modo che possa impedire di farci avere questi rimpianti più avanti nella nostra vita.

1)Per le volte in cui ho dato un cattivo esempio e c’erano persone che seguivano il mio esempio
2) Per la mia indifferenza di fronte alla sofferenza altrui
3)Per non aver detto tante parole di lode, riconoscimento e incoraggiamento a coloro che meritavano o ne avevano bisogno
4)Per rivendicare il merito dei miei trionfi, ma incolpare la sorte dei miei fallimenti
5)Per non aver rispettato l’ innocenza di qualcuno o aver impedito i sogni di qualcuno
6)Per aver sprecato soldi in cose di cui non avevo bisogno e che non ho mai usato
7)Per tempo impiegato e per il mancato sforzo o comunque troppo poco per perdonare
8)Per aver approfittato di coloro che mi amavano, per ottenere qualcosa solo per me stesso
9)Per non aver fatto attenzione a guidare quelli che avrei dovuto educare meglio, prima che fosse troppo tardi
10)Per non cercare o condividere del tempo con alcune persone perché pensavo che non fossero interessanti, istruite o utili
11)Per aver ignorato la croce così tante volte
12)Per essermi abbandonato all’ adulazione pur sapendo che era falsa
13)Per essermi lamentato molte più volte di quelle che ho ringraziato
14)Per le parole prepotenti, volgari o brutte che mi sono uscite dalla bocca
15)Per aver partecipato a conversazioni dove prendevano in giro Dio, la fede o la Chiesa
16)Per aver sprecato così tanto tempo in cose vuote … tempo che non può essere recuperato
17)Per le promesse che non ho mantenuto
18)Per le volte in cui avrei potuto e avrei dovuto pregare di più, e soprattutto, con più amore
19)Per aver ignorato Gesù. La solitudine di Cristo nel tabernacolo mi ferisce
20)Per aver ferito o offeso qualcuno in qualche modo
21)Per la mancanza di amore. Avrei dovuto amare Dio e il mio prossimo molto di più.

Sul Letto di morte la visione cambia moltissimo, tutto ciò che è sopra elencato sembra quasi non riguardarci perché quando siamo in ottima salute ci rimane difficile fare una seria autocritica. Ma quando ormai sentiamo che il tempo sta scorrendo veloce, allora la cosa cambia, non mettiamo più al primo posto le cose futili, non seguiamo più le mode, sappiamo esattamente dove stiamo andando e molto di più riusciamo a percepire tutte quelle mancanze che ci lasciano cosi tanti rimpianti. Non riduciamoci all’ ultimo istante per cercare e trovare Dio, facciamolo da subito, facciamolo ora, perché chi lo trova è la persona più fortunata al mondo. Amen Dio ti benedica

Lascia un commento