Ogni cattolico dovrebbe fare queste 8 cose ogni giorno

Ce l’abbiamo. Hai già una lista di cose da fare. Questa lista non è pensata per sentirti in colpa in un regime impossibile in cima alla tua giornata già stipata.

L’obiettivo è iniziare a incorporare una o due di queste cose nella tua giornata e poi continuare a lavorare fino a quando queste azioni diventano una parte naturale di ciò che sei . Rendi le loro abitudini salutari – come lavarsi i denti – in modo da non dover nemmeno pensarci due volte prima di farle.

1. Inizia la giornata con la preghiera, la tua Bibbia e un discorso con tua madre
Sembra così semplice, ma non capisco perché alcuni giorni non riesco a “adattarmi” alla preghiera. I nostri giorni devono essere centrati attorno a questa abitudine. Dategli una data. Imposta l’allarme del tuo telefono cellulare in un momento in cui puoi pregare e non lasciare Dio bloccato. Le mattinate sono le migliori, ma se non funziona per te trovi un tempo che più ti rimane comodo. Tirare fuori la Bibbia e leggere una riga o due. Le letture di massa quotidiane sono un ottimo punto di partenza. Un obiettivo per ogni cattolico è dire il rosario ogni giorno, ma alcuni di noi sono in una stagione di vita quando ciò non è possibile. Se non puoi fare un rosario, inizia con almeno un Ave Maria e lavora fino a un decennio o una coroncina.

“La preghiera non è altro che l’unione con Dio. Quando il cuore è puro e unito a Dio, è consolato e pieno di dolcezza; è abbagliato da una luce meravigliosa. “- San Giovanni Vianney

2. Sorridi, usa le tue maniere, sii gentile, dagli abbracci
Hai sentito il vecchio Inno, “Sapranno che siamo cristiani per amore, per amore …”? Non è necessariamente vero oggi. I cristiani sono diventati maleducati e sconsiderati come tutti, a volte anche di più! Reclamiamo il nostro amore cristiano sorridendo, lasciando che gli altri si mettano in prima fila o aiutino le anziane ad attraversare la strada.

“Ci incontriamo sempre con il sorriso, perché il sorriso è l’inizio dell’amore.” – Beata Madre Teresa

3. Vai su Social Media (cioè, comunica!), Chiama un amico, visita un amico
Sì, so che abbiamo un sacco di post su come i social media sono abusati, ma vai avanti, usalo! Tuttavia, usalo in un modo che glorifichi Dio. Condividi una scrittura con un amico. Effettua il check-in su un vecchio compagno di classe. Connettiti quotidianamente con le persone per costruire relazioni. (Non fermarti però, rendi un obiettivo settimanale di riunirti di persona con un amico o un familiare.)

“L’amicizia è la fonte dei più grandi piaceri, e senza amici anche le attività più piacevoli diventano tediose.” – San Tommaso d’Aquino

4. Dillo a qualcuno che ami e perché
Non conosco nessuno che si sia mai stancato di sentirsi amato. È ancora meglio quando viene fornito un elenco di motivi per cui! Che si tratti dei tuoi genitori, fratelli o figli tuoi, diventa un’abitudine quotidiana raccontare almeno una persona nella tua vita quanto li ami.

“Impari a parlare parlando, a studiare studiando, a correre correndo, a lavorare lavorando, e solo così, impari ad amare amando. Tutti quelli che pensano di imparare in qualsiasi altro modo si ingannano. “-San Francesco de Sales

5. Parla di Dio
Rendi Dio parte di tutto il tuo giorno, non solo il tuo tempo di preghiera. Portalo in conversazioni con amici, familiari, persino colleghi di lavoro, se puoi. Parliamo di cose che amiamo – film, ristoranti, persone … ma spesso non riusciamo a parlare di Dio allo stesso modo.

“Ma questo non significa che dovremmo posticipare la missione evangelizzatrice; piuttosto, ognuno di noi dovrebbe trovare il modo di comunicare Gesù ovunque ci troviamo. Tutti siamo chiamati ad offrire agli altri una testimonianza esplicita dell’amore salvifico del Signore, che nonostante le nostre imperfezioni ci offre la sua vicinanza, la sua parola e la sua forza, e dà senso alla nostra vita. “- Papa Francesco

6. Sacrifica qualcosa
È così importante che impariamo a fare sacrifici quotidiani e ad offrirli al Signore. Non deve essere niente di pazzo. Mangia il pane senza burro. Spegni la radio e guida in silenzio. Sono le piccole cose che coltivano la nostra santità e ci aiutano a superare il nostro attaccamento alle cose del mondo.

“Non c’è posto per l’egoismo e non c’è posto per la paura! Non aver paura, quindi, quando l’amore fa richieste. Non temere quando l’amore richiede sacrificio “. – San Giovanni Paolo II

7. Servi in ​​qualche modo
Cerca un modo per servire qualcuno ogni giorno. Ancora una volta, questo non deve essere qualcosa di importante come andare in Africa in viaggio missionario. Puoi fare i piatti per tua madre, pagare il caffè di uno sconosciuto o raccogliere la spazzatura mentre cammini per la strada. Non lasciare passare un giorno in cui non hai fatto qualcosa per qualcun altro.

“Tu sai che il nostro Signore non guarda alla grandezza o alla difficoltà della nostra azione, ma all’amore con cui lo fai. Che cosa hai da temere? “- Santa Teresa di Gesù Bambino

8. Rifletti sulla tua giornata
Alla fine di ogni giorno, prenditi qualche minuto per ripensare a ciò che è stato in quella giornata. Un esame di coscienza è un ottimo modo per farlo. C’è qualcuno che devi perdonare? C’è qualcuno di cui hai bisogno per cercare il perdono? Pensa ai modi che il Signore ti ha fornito e sii grato per le Sue molte benedizioni. Ringrazialo! Chiediti, mi sono avvicinato o allontanato da Dio attraverso le mie azioni oggi?

Devi sforzarti con tutte le cure possibili per compiacere Dio in modo tale da non fare né vedere nulla, senza prima consultarlo, e in ogni cosa cerca Lui solo e la Sua gloria. “- St. Alphonsus Rodriguez

Lascia un commento