La preghiera più antica e più potente a San Giuseppe non rimane mai inascoltata

Prega con fede e chiedi benefici spirituali.

Sebbene San Giuseppe non abbia mai detto una parola nella Scrittura, il suo silenzioso esempio di fedeltà, obbedienza e cura per la Santa Famiglia durante gli anni formativi di Gesù lo ha reso uno dei santi più amati del cristianesimo.

Si stima che la devozione al padre adottivo di Gesù iniziò nel 3 ° o 4 ° secolo. Ma secondo il libro di preghiere di Pietà, c’è una preghiera a San Giuseppe che risale all’anno 50:

“Questa preghiera è stata trovata nel 50 ° anno del nostro Signore e Salvatore Gesù Cristo. Nel 1505 fu inviato dal papa all’imperatore Carlo mentre stava per combattere [de Lepanto]. Colui che legge questa preghiera, lo ascolta o lo tiene con sé, non morirà mai di morte improvvisa o annegherà, né sarà colpito dal veleno, né caderà nelle mani del nemico, né sarà bruciato in alcun fuoco o arreso in battaglia . Pregate questa preghiera per nove mattine per ogni intenzione. È conosciuta per non aver mai fallito. ”

Ecco la preghiera che “è noto per non aver mai fallito, che prevede il beneficio spirituale di coloro che pregano o pregano”:

O San Giuseppe, la cui protezione è così grande, così forte e così immediata davanti al trono di Dio, ti affido tutte le mie intenzioni e i miei desideri.

Aiutami, San Giuseppe, con la tua potente intercessione, ad ottenere tutte le benedizioni spirituali per l’intercessione del tuo Figlio adottivo, Gesù Cristo nostro Signore, affinché, affidandomi qui sulla terra con il tuo potere celeste, rendi omaggio ai miei ringraziamenti e ai miei omaggi.

O San Giuseppe, non mi stanco mai di contemplarti con Gesù addormentato tra le tue braccia. Non oso avvicinarmi mentre riposa col tuo cuore. Abbracciamolo nel mio nome, bacia la sua tenera faccia per me e chiedigli di restituirmi questo bacio quando respiro il mio ultimo respiro.

San Giuseppe, protettore delle anime defunte, prega per me! Amen.

Ricorda: Dio risponde sempre alle nostre preghiere. Ma non sempre aspettiamo le risposte che otteniamo.

Lascia un commento